I prossimi Eventi firmati Istituto Miller

Workshop ECM Dimensioni cognitive della dipendenza

Workshop ECM - Dimensioni cognitive della dipendenza 2017 04 09

 Workshop Miller Concluso

"Persone, cervelli, valori e ritorno. Dimensioni cognitive della dipendenza"

Prof. Stefano Canali – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, Area Neuroscienze e Laboratorio Interdisciplinare di Studi Avanzati Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

9 aprile 2017, h. 9.00-18.00 - Genova, Starhotels President

locandina Workshop ECM Dimensioni cognitive della dipendenza

Negli ultimi 15 anni circa, il concetto di dipendenza ha subito un profondo slittamento teorico. I sintomi della tolleranza e della crisi di astinenza, tratti cardinali nella classica definizione biomedica della dipendenza, hanno assunto un aspetto secondario.

Elemento centrale nella attuale, controversa, concettualizzazione della dipendenza è la perdita del controllo volontario del comportamento come effetto di un apprendimento patologico. La dipendenza sembra diventata cioè un disturbo cognitivo. Essa rappresenterebbe un disordine dell’apprendimento strumentale causato dalla reiterata attivazione del sistema di ricompensa cerebrale da parte delle sostanze d’abuso.

Secondo questa prospettiva, la ripetuta associazione tra ricompensa indotta dalle sostanze e stimoli associati trasformerebbe nel tempo questi ultimi in elementi predittivi di un premio. Quando questo tipo di apprendimento si stabilisce, gli stimoli associati alle sostanze, luoghi, gesti, odori, emozioni, sensazioni viscerali si caricherebbero di una intensa valenza incentivante e la loro presenza percepita porterebbe all’innesco degli schemi comportamentali del consumo, aggirando i controlli inibitori.

Questa idea della dipendenza è costruita intorno a concetti da lungo tempo oggetto di riflessione filosofica e nelle scienze cognitive, come quello di controllo volontario, decisione, motivazione, abitudine, incentivo, ricompensa, apprendimento, appetiti, desiderio e così via. La ricerca biomedica e anche la pratica clinica che se ne vorrebbe derivare stanno attualmente usando questi concetti in modo ingenuo e disinvolto.

La filosofia e le scienze cognitive da più di un secolo hanno sviluppato su tali temi teorie assai precise e strumenti critici molto sofisticati. Un impianto teorico che resta largamente sconosciuto a chi studia e lavora nel campo delle dipendenze. La conoscenza di quanto le scienze cognitive stanno portando alla luce a proposito dei processi in gioco nell’apprendimento, nella memoria, nel decision making, e dei meccanismi di controllo delle emozioni e degli appetiti sarebbe un potente ausilio per la ricerca sulle dipendenze e per la messa a punto di strategie cliniche e preventive più efficaci.

Destinatari del workshop

Il workshop è rivolto a Psicologi, Medici e Studenti Universitari. Al termine del corso verrà rilasciato un regolare attestato di partecipazione.

Accreditamento ECM

È previsto il rilascio di 9,1 crediti ECM per le categorie di Psicologi e Medici.

Quote di partecipazione

  • Quota standard: 110 euro;
  • Soci AIAMC: 90 euro; 
  • Studenti universitari, allievi ed ex-allievi dell'Istituto Miller: 50 euro.

Programma Formativo

Il workshop approfondirà i seguenti contenuti:

Dipendenze come disturbo cognitivo: esame critico delle evidenze e del concetto:

  • Una patologia della memoria e dell’apprendimento;
  • Una malattia cronica del cervello che compromette il controllo volontario e cognitivo del comportamento;
  • Le dipendenze sembrano collegate ad alterazioni nelle strutture e nei meccanismi cerebrali che mediano le funzioni decisionali e i controlli inibitori;
  • Discussione degli elementi di criticità di questa idea con esemplificazioni di casi dalle storia, dall’epidemiologia e dalla ricerca psicobiologia

Controllo volontario del comportamento:

  • Cosa significa?
  • Chi controlla cosa?
  • La mente modulare: l’Io come sistema di meccanismi sub personali (sé multipli?)
  • L’Io come centro narrativo di gravità?
  • Teoria dei sistemi decisionali neurocomportamentali;
  • Autocontrollo come processo metacognitivo;
  • Distorsioni cognitive nelle dipendenze.

Il paradigma delle abitudini:

  • Diversi aspetti importanti delle dipendenze possono ricondursi a quelli che caratterizzano le forti abitudini: meccanismi di apprendimento, fissazione e rinforzo, automaticità, inneschi del comportamento ambientali e viscerali, difficoltà a inibire e controllare il comportamento abituale;
  • Le dipendenze come memorie procedurali e abitudini eccessive?

Apprendimenti, motivazioni, appetiti, comportamenti strumentali:

  • Cos’è un apprendimento e come si fissa;
  • Apprendimento strumentale e ricompensa;
  • I mille volti del piacere e della ricompensa;
  • Piacere, ricompensa, motivazioni e appetiti;
  • Il sistema di ricompensa cerebrale, come funziona e vulnerabilità;
  • Cervelli, ricompense, ambiente, cultura e valori. Guerra del Vietnam ed eroina. Il caso dei ratti aggiogati

Le scelte intertemporali. Decidere oggi anche per il nostro Io di domani:

  • Dipendenze e oscillazione delle preferenze;
  • Meccanismi delle scelte intertemporali;
  • Meccanismi neurocognitivi dello sconto iperbolico delle ricompense e dei valori futuri: miopia per il futuro e impulsività;
  • Controllo o discontrollo come condizionamento operante e intertemporale. Il controllo dell’uso di sostanze si può imparare e nella gran parte dei casi si impara;
  • Gestione della contingenza. Ricompense e voucher per l’astinenza.

L’autocontrollo:

  • Autoregolazione e definizione sociale delle sostanze e dei consumatori;
  • Forza di volontà?
  • The Standford marshmallow experiment;
  • Perché si resiste o si cede alle tentazioni e ai desideri?
  • Ego-depletion: lo scaricamento dell’Io e dell’autocontrollo;
  • Cosa scarica e cosa compete con l’autocontrollo;
  • L’autocontrollo si affatica come un muscolo ma come un muscolo può essere rafforzato;
  • Tecniche evidence based per rafforzare l’autocontrollo (con esempi ed esercizi);
  • Controlli cognitivi e riduzione craving;
  • Autoconsapevolezza e autocontrollo;
  • Mindfulness e autocontrollo (con esercizi base);
  • Autocontrollo ed esercizio fisico (con discussione ipotesi di intervento).

tasto paypalPagamento online con Paypal

Puoi iscriverti al workshop direttamente online pagando con carta di credito o Paypal.

Cliccando sull'icona qui a fianco si accede alla pagina da cui è possibile iscriversi e pagare online la relativa quota.

Pagamento con bonifico bancario

Scegliendo di pagare l'iscrizione con bonifico bancario, è sufficiente compilare il form online sottostante e poi effettuare il bonifico bancario entro le 48 ore successive all'invio dell'iscrizione: chiediamo cortesemente di inviare copia del bonifico (o CRO) via e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per non rischiare che l'iscrizione venga annullata.

Gli estremi per il Bonifico Bancario sono:

  • INTESTAZIONE: Istituto Miller srl 
  • CAUSALE: Iscrizione Workshop Dimensioni Cognitive della Dipendenza
  • IBAN: IT03 K030 6901 4021 0000 0061 037

Form di iscrizione - Pagamento con bonifico bancario

Scegli il Workshop(*)
Valore non valido

Come hai saputo dell'Evento?(*)
Valore non valido

Nome e Cognome(*)
Per piacere, scrivi Nome e Cognome

Data di Nascita(*)
Valore non valido

Luogo di nascita(*)
Valore non valido

Indirizzo di Residenza(*)
Valore non valido

Codice fiscale(*)
Valore non valido

P.IVA
Valore non valido

Telefono(*)
Valore non valido

E-mail(*)
Campo obbligatorio

Studente del(*)
Campo obbligatorio

Indicare l'anno che si sta frequentando.

Laurea in(*)
Valore non valido

Indicare la propria facoltà, sia per gli studenti che per i laureati.

Università di(*)
Valore non valido

Sede dell'Università frequentata

Sei specializzato in Psicoterapia?
Valore non valido

Eventuale messaggio
Please let us know your message.

Hai una Gift Card?
Valore non valido

Importo della Gift Card
Valore non valido

Importo totale - Detrai la Gift Card (Se ne hai una)(*)
Valore non valido

Pagamento(*)

Valore non valido

Privacy(*)
Campo obbligatorio

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L. 196/2003.

Dimostra di essere umano
Valore non valido


Puoi anche scoprire tutti gli eventi dell'Istituto Miller visitando la pagina dedicata a tutti i workshop in corso.

Tags: Workshop, Eventi Miller, Dipendenze

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin
Pin It

 

Istituto Miller - Istituto e Scuola di Psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
P.IVA 03378710101 - Tel. +39 010 5707062 - Fax +39 010 8680904 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Built with HTML5 and CSS3 Copyright © 2014 Made In Magic, Web Agency Milano

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.