Bullismo

Aiuto, mio figlio è un bullo?

Aiuto, mio figlio è un bullo?

Dott.ssa Lorena Torresan

Che cos'è il bullismo?

“Uno studente è oggetto di bullismo quando viene esposto ripetutamente o nel corso del tempo ad azioni offensive messe in atto da uno o più compagni.” (Olweus, 1986; 1991)

Possiamo parlare di bullismo quando siamo in presenza dei seguenti criteri:

  1. Esiste uno squilibrio nel rapporto di forza tra le persone (criterio dell'asimmetria di potere);
  2. Vi è l'intenzione di arrecare danno al più debole (criterio dell'intenzionalità);
  3. Tale squilibrio di potere perdura nel tempo (criterio della sistematicità);
  4. Gli atti di bullismo vengono pianificati (criterio della pianificazione);
  5. Le azioni di bullismo devono essere riconosciute come tali all'interno del contesto sociale in cui si manifestano (criterio della notorietà).

La sopraffazione può essere esercitata in diversi modi...

Leggi tutto

Come riconoscere il cyber-bullismo

Cyberbullismo: come riconoscerlo e come difendersi

Caratteristiche del cyberbullismo

Quello del cyberbullismo è un tema tristemente noto per numerosi fatti di cronaca dalla forte risonanza mediatica. Si tratta di un fenomeno molto complesso, simile al bullismo tradizionale ma che per sua natura presenta delle caratteristiche inedite. Il cyberbullismo è definito come un atto aggressivo, intenzionale condotto da un individuo o un gruppo usando varie forme di contatto elettronico, ripetuto nel tempo contro una vittima che non può facilmente difendersi (Smith, P. K., del Barrio, C., & Tokunaga, R. S., 2013).

Rispetto al bullismo ha delle caratteristiche identificative proprie:

  • il presunto anonimato del molestatore (sebbene ogni persona che compie una comunicazione elettronica lasci tracce di sé, vittima e bullo hanno l’idea che sia difficile risalire all’autore dei messaggi);
  • l’assenza di limiti spazio temporali (non esiste un momento o un luogo preciso in cui colpire/esser colpiti, ma si è vittime ogni volta che ci si collega al mezzo elettronico usato dal cyberbullo);
  • l’indebolimento di regole etiche (la distanza tra vittima e bullo, il fatto che il bullo non vede le reazioni della vittima attenuano il senso etico e l’empatia)...

Leggi tutto

 

Istituto Miller - Istituto e Scuola di Psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
P.IVA 03378710101 - Tel. +39 010 5707062 - Fax +39 010 8680904 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Built with HTML5 and CSS3 Copyright © 2014 Made In Magic, Web Agency Milano

feed-image

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.