A proposito della Settimana Residenziale Formativa - ACT 2018

Settimana Residenziale Formativa - ACT 2018

Chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita.

Soprattutto se quel viaggio è esso stesso un percorso; un percorso di vita, un percorso formativo... Una strada.
La strada verso ciò che è davvero importante per noi.

Corso ACT Acceptance and Commitment Therapy 2018I nostri corsisti sono rientrati dalla settimana residenziale, una settimana intensiva durante la quale si è svolto un training ACT - Acceptance and Commitment Therapy.

Tutto sembra tornato come prima, ma qualcosa è cambiato.
Una formazione ACT stravolge il modo di approcciarsi alla vita.

Si diventa capaci di ragionare non più per obiettivi, ma per Valori.
Lo stesso training che si è dimostrato essere utile anche per migliorare la flessibilità psicologica degli stessi terapeuti in formazione, a proposito del quale abbiamo presentato una ricerca al Convegno EABCT, a settembre 2016.

Il training, infatti, fornisce conoscenze specifiche sull'ACT, ma soprattutto consente a ogni partecipante di mettersi in gioco dal punto di vista esperienziale e di crescere a livello professionale e personale.
Questo tipo di formazione è stato un valore aggiunto alla nostra settimana residenziale, da sempre momento di confronto e crescita per i nostri allievi.

“Non sei da nessuna parte, non sei dentro, non sei fuori, non sei le parole, i saltelli, ma sai di essere tu!
E allora? Ti apro lo sterno, ma non ti trovo; ti richiudo, ma non sai ancora come dimostrarmi dove sei. Non ti chiedi dov’è il tuo corpo, ma dove sei tu, a cui ti riferisci sempre quando parli a te stesso!” - Andrea Dessì

Di seguito un feedback sull'Evento:

Tre semplici lettere che mi hanno aperto un mondo.

Non sapevo quali aspettive nutrire, riguardo la settimana residenziale; speravo solo che potesse essere un arricchimento di conoscenza.

Siamo andati molto oltre, invece; l'ACT mi ha arricchito l'anima in primis, insinuandosi dolcemente poi in ogni pensiero, emozione e comportamento quotidiano. Ritengo che l'ACT non sia un mero concetto da studiare didatticamente ma una possibilità del vivere la vita in maniera diversa, come accendere improvvisamente l'interruttore di una luce in un ambiente sempre stato buio fino a quel momento.

Come figura professionale di psicologa, ho sentito l'ACT come il mio posto nel mondo, capace di mettere assieme tutti quei pezzi del puzzle che, sparsi, non permettevano di avere chiara l'immagine rappresentata.

L'ACT, per me, è stata la risposta ad una domanda che non sapevo nemmeno di essermi posta.

Luana Lauretta

Tags: Eventi Miller, ACT

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin
Pin It

 

Istituto Miller - Istituto e Scuola di Psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
P.IVA 03378710101 - Tel. +39 010 5707062 - Fax +39 010 8680904 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Built with HTML5 and CSS3 Copyright © 2014 Made In Magic, Web Agency Milano

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.