Malattia di Parkinson: disturbi e terapie

Malattia di Parkinson: disturbi e terapie

Dott.ssa Elisa Torselli

Cos'è la Malattia di Parkinson (MP)

Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa, ad evoluzione lenta ma progressiva, che coinvolge, principalmente, alcune funzioni quali il controllo dei movimenti e dell'equilibrio. Si stima che in Italia le persone affette da Malattia di Parkinson (MP) siano circa 230.000; la prevalenza della malattia è pari all’1-2% della popolazione sopra i 60 anni e al 3-5% della popolazione sopra gli 85 anni.

L’età media di comparsa dei sintomi è intorno ai 60 anni, ma il 5% dei pazienti può presentare una forma ad esordio precoce, con esordio prima dei 50 anni.

Secondo studi epidemiologici condotti in Europa e negli Usa, la Malattia di Parkinson colpisce le persone di sesso maschile con una frequenza superiore di 1,5-2 rispetto alle donne. 
 Il Parkinson interessa alcune aree profonde del cervello, i gangli della base (nuclei caudato, putamen e pallido), strutture nervose importanti per la corretta esecuzione dei movimenti.
 I sintomi si manifestano con la perdita di oltre il 60% delle cellule nervose produttrici di dopamina della cosiddetta "substantia nigra" che si trova in queste aree; questo determina una riduzione nel cervello dei livelli di dopamina, un importante neurotrasmettitore che...

Leggi tutto

Trattamento multimodale nel dolore cronico

La riabilitazione con la realtà virtuale

Dott.ssa Lucia Di Guida

Nel precedente articolo abbiamo parlato delle nuove tecnologie e applicazioni utilizzate presso l’Unità Operativa di riabilitazione specialistica dei disturbi neurologici, cognitivi e motori dell’Irccs Ospedale San Raffaele di Milano. Nello specifico abbiamo illustrato l’utilizzo nella pratica della VRRS - Virtual Reality Rehabilitation System, sistema di riabilitazione attraverso l’utilizzo della realtà virtuale. Questo sistema consente di intervenire su numerose patologie e disturbi, affiancando tecniche e interventi tradizionali e dando la possibilità di offrire trattamenti multimodali più completi.

La nevralgia del trigemino

Una delle patologie trattate con VRRS è la nevralgia del trigemino, una nevralgia facciale. Questo disturbo provoca dolori intensi brevi, ma ricorrenti, quasi paragonabili a scariche elettriche che possono durare da due secondi a due minuti. Il dolore può partire da varie parti del viso e segue il decorso del nervo...

Leggi tutto

Assertività in età evolutiva - La comunicazione infantile

L'Assertività in età evolutiva

Dott.ssa Alessandra Basso, Dott.ssa Sara Franceschini

Capacità innata o abilità da sviluppare?

L'assertività è la capacità di comunicare le proprie opinioni, i propri pensieri, i propri desideri, i propri diritti e i propri sentimenti in modo diretto, appropriato e onesto.
I conflitti con gli altri possono essere causati dall'incapacità di far valere le proprie esigenze e i propri diritti. Il comportamento anassertivo può essere sia di tipo passivo che aggressivo: in entrambi i casi, infatti, la persona non riesce a raggiungere uno stato di benessere con se stessa e con gli altri.

Nel caso di comportamento anassertivo passivo la persona è debole e sottomessa, non riesce ad esprimersi come vorrebbe, è titubante, teme sempre il giudizio altrui e piuttosto che esporsi preferisce rimanere in silenzio e subire gli eventi.

Nel caso del comportamento anassertivo aggressivo, invece, la persona aggressiva è egocentrica, ostile, arrogante, non sente ragioni, deve avere il pieno controllo della situazione e tende sempre a sopraffare gli altri, calpestandoli con la propria apparente superiorità.

Questo è spesso riscontrato nei comportamenti degli adulti, ma nei bambini possiamo osservare le stesse modalità di relazione sociale: alcuni bambini tendono verso uno stile passivo, altri aggressivo e taluni assertivo.

Leggi tutto

Riabilitazione neurologica: nuove metodiche al San Raffaele

Riabilitazione neurologica: nuove metodiche

Dott.ssa Lucia Di Guida

L'Unità Operativa Disturbi Cognitivi - Neurologia dell'Ospedale San Raffaele

L’Unità Operativa Disturbi Cognitivi – Neurologia del San Raffaele di Milano (Primario prof. Sandro Iannaccone) si occupa della prevenzione, diagnosi, trattamento farmacologico e riabilitativo dei deficit neurocognitivi acquisiti. Le principali condizioni patologiche comprendono la Malattia di Alzheimer e tutte le altre forme di Demenza, la Sclerosi Laterale Amiotrofica associata a deficit cognitivi, le conseguenze di emorragia o ischemia cerebrale, di traumi cranici e di tumori cerebrali.

L’ospedale milanese San Raffaele ha da poco introdotto due novità per il recupero dei pazienti neurologici: la riabilitazione in ambiente virtuale e quella cognitiva associata a stimolazione transcranica magnetica.

VRRS - Virtual Reality Rehabilitation System

Il sistema utilizzato per la riabilitazione in ambiente virtuale è detto VRRS - Virtual Reality Rehabilitation System, sistema per la riabilitazione motoria tramite realtà virtuale...

Leggi tutto

Assertività: saper comunicare in maniera efficace

Il Training di assertività e la Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Dott.ssa Alessandra Basso e Dott.ssa Sara Franceschini

Il significato di "assertività"

I diversi contesti in cui quotidianamente ci troviamo a interagire richiedono la capacità di mediare fra le proprie ed altrui esigenze, tenendo presente i nostri obiettivi e interessi e bilanciandoli con quelli di chi abbiamo di fronte, ovviamente adattandoci all’ambiente e alla cultura in cui ci muoviamo e alle sue regole. Il riuscire ad essere assertivi nei diversi contesti della vita rappresenta una delle abilità che favoriscono il benessere personale e relazionale ed è quindi uno dei fattori protettivi per una buona salute psicologica.

Ma cosa significa essere assertivi? E soprattutto come esserlo nei diversi contesti di vita (lavorativo, relazionale, sentimentale...)?

Le basi dell’assertività sono fatte risalire ad Andrew Salter, studioso statunitense, che nel 1949 parlò per la prima volta di “assertiveness” definendola come un modello di comportamento interpersonale, capace di garantire non soltanto un livello di educazione nei rapporti tra le persone, ma contemporaneamente uno stato di benessere emotivo per coloro che lo mettono in pratica. 

Cosa intendiamo al giorno d'oggi quando parliamo di assertività?

Ad oggi la definizione non si distacca molto da quella del 1949 e una delle più comuni è quella di DeMuynck e Forster, i quali affermano che

l'assertività è la capacità di esprimere in modo chiaro e diretto le proprie opinioni, i propri bisogni e le proprie emozioni, cercando allo stesso tempo di non ledere l'altro, le sue idee e i suoi diritti.

Leggi tutto

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin
Pin It

 

Istituto Miller - Istituto e Scuola di Psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
P.IVA 03378710101 - Tel. +39 010 5707062 - Fax +39 010 8680904 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Built with HTML5 and CSS3 Copyright © 2014 Made In Magic, Web Agency Milano

feed-image

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.