Perché le altre scimmie non parlano?

Se le scimmie potessero parlare

Prof. Emilio Franceschina

Perché le altre scimmie non parlano?

Nelle scorse settimane ha suscitato notevole interesse nella comunità scientifica una ricerca pubblicata su ”Science Advances” concernente uno studio sperimentale su un tema già noto, ma affrontato in un modo piuttosto innovativo.

Il tema è quello del linguaggio dei primati. La domanda è sempre la stessa, in fondo. Come mai l’Homo Sapiens Sapiens (cioè noi) è l’unica scimmia parlante? Noi condividiamo notoriamente una grande porzione di patrimonio genetico ad esempio con gli scimpanzé (il 98% delle “lettere” o coppie di basi del DNA), ma di fronte a tante similitudini è del tutto evidente l’apparente totale incapacità delle scimmie di esprimersi – anche lontanamente – con la parola...

Leggi tutto

Le normative relative alla salute a alla sicurezza sul lavoro

Le normative relative alla salute a alla sicurezza sul lavoro

Dott.ssa Lucia Di Guida

Il decreto 81/2008 sulla sicurezza sul lavoro

Le normative relative alla salute a alla sicurezza sul lavoro sono ampie e complesse e nel corso degli anni hanno subito numerose integrazioni e modifiche; le normative in materia definiscono le misure preventive da applicare per rendere più sicuri i luoghi di lavoro e sono atte a minimizzare la possibilità di esporre i lavoratori a rischi connessi alle singole attività lavorative e a migliorare le condizioni di lavoro.

Attualmente si fa riferimento al Decreto Legislativo n. 81 del 09 Aprile 2008, Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro; nello specifico l’art. 37 del d lgs 81/2008, ha riordinato la normativa in materia di formazione sulla tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Il suddetto decreto legislativo si applica a tutti i settori di attività, privati e pubblici, e a tutte le tipologie di rischio...

Leggi tutto

Ipersessualità e cybersex addiction

Ipersessualità e cybersex addiction

Dott.ssa Claudia Orlandazzi

Quando il sesso diventa tiranno

Parlare di dipendenze porta alla mente parole come droga, tabacco, alcool, cibo, ma negli ultimi anni si è imposto sulla scena scientifica e sociale un nuovo tipo di dipendenza: il sesso.

Quella della dipendenza sessuale è una diagnosi che molto spesso ha acceso dibattiti in ambiente accademico: alcuni modelli concettuali la accomunano alle dipendenze, altri al disturbo ossessivo compulsivo. Allo stato attuale per questa patologia non è ancora stata elaborata una definizione scientifica ufficiale: Darrel Regier, vice-presidente della task force del DSM-5, ha detto che “Anche se l’ipersessualità è stata proposta come una nuova dipendenza (…) non si è arrivati al punto in cui tutti erano pronti a chiamarla dipendenza”. Alla luce del notevole aumento di casi..

Leggi tutto

Usi ed abusi dei test psicologici

Usi ed abusi dei test psicologici

Prof. Emilio Franceschina

L’uso dei test psicologici per un corretto trattamento

Da molti anni ormai, anche nel nostro Paese, la prassi psicologico-clinica prevede un largo uso di test psicodiagnostici quale elemento conoscitivo fondamentale allo scopo della corretta identificazione della diagnosi ed al fine di meglio orientare i trattamenti. Gli strumenti standardizzati sono oggi assai diffusi, facilmente accessibili al professionista e, per molti versi, piuttosto affidabili.

Questa affidabilità è dovuta soprattutto al fatto che la metodologia di standardizzazione degli strumenti psicometrici si è sempre più affinata nel tempo, permettendo oggi l’impiego di metodiche che, non dimentichiamolo, hanno dimostrato di misurare in modo corretto le risposte del soggetto, ponendole a confronto con quei parametri di riferimento atti a valutare se le risposte del soggetto siano statisticamente normali (cioè tipiche della popolazione generale) oppure al di là della norma statistica (cioè ipoteticamente caratteristiche di chi appartiene alla popolazione clinica). L’uso di questi strumenti è perciò non solo auspicabile, ma costituisce anche una buona prassi da parte del professionista, purché naturalmente vi sia un utilizzo corretto dello strumento diagnostico...

Leggi tutto

Drunkoressia alcol e disturbi alimentari negli adolescenti

Drunkoressia: alcol e disturbi alimentari

Dalla formula “mangia & bevi” a quella “bevi & non mangiare”

Dott.ssa Lucia di Guida

Giovani e stili di vita

Nella nostra cultura mangiare e bere rappresentano qualcosa di più della sola soddisfazione dei bisogni primari. Ritrovarsi per consumare pasti o bevande, infatti, è un’occasione sociale di condivisione. L’happy hour, ad esempio, rappresenta un consolidato momento di aggregazione. Nelle maggiori città italiane è molto richiesto l’apericena. La consuetudine di preferire l’apericena è diffusissima soprattutto tra i giovani e gli studenti fuori sede. 

Al costo di un solo drink, infatti, ci si può permettere una vera e propria cena (dall’antipasto all’assaggio di dolci) servendosi individualmente a un buffet, croce per chi soffre di ansia sociale e imbarazzato rinuncia ai “bis” per non alzarsi dal tavolo, e delizia per coloro che si lanciano in lunghe “abbuffate” trasformando i piattini in piramidi.

Anche il classico aperitivo non tramonta mai. In Italia vi è un vero e proprio culto tra i giovani che si ritrovano, almeno nel week end, a sorseggiare cocktail che hanno ormai superato i confini regionali come lo Spritz, il Bellini e il Rossini. Purtroppo, però, ciò che preoccupa è la diffusione di pratiche pericolose nel consumo di cibi e bevande. Spesso l’uso si trasforma in abuso o in taluni casi anche in “disuso”, eliminando l’introduzione di componenti necessarie al normale funzionamento del nostro organismo...

Leggi tutto

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin
Pin It

 

Istituto Miller - Istituto e Scuola di Psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
P.IVA 03378710101 - Tel. +39 010 5707062 - Fax +39 010 8680904 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Built with HTML5 and CSS3 Copyright © 2014 Made In Magic, Web Agency Milano

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.